Utilizziamo i cookie per essere sicuri che tu possa avere la migliore esperienza sul nostro sito

Se continui a navigare senza cambiare queste impostazioni, acconsenti. Per saperne di piu'

Approvo


di Lelio Gavazza e Beatrice Spagnoli *

Radiocor - Milano, 05 lug - Mentre l'economia rallenta, il potere d'acquisto dei cinesi continua ad essere forte, in particolare quando si parla di 'charity'. Prova ne e' il piu' importante evento di beneficenza cinese, 'Yan Ran', svoltosi recentemente a Pechino il quale, grazie alla presenza di Wang Fey, famosissima cantante di Hong Kong, e di suo marito Li Ya Peng, nota star del cinema cinese, riesce a richiamare l'attenzione degli uomini piu' facoltosi del paese.
Tutti soggetti che durante tutta la serata si sono dati battaglia a suon di rilanci milionari per accaparrarsi gli oggetti donati da famosi brand internazionali all'organizzazione 'Yan Ran', che tramite il progetto 'Smile Angels' si prende cura dei bambini con deformazioni al labbro. Anche in questo caso, e' evidente anche in questi momenti di rallentamento dell'economia, la smania dei cinesi di apparire, non pubblicamente o sulla stampa, bensi' in occasioni come questa, dove tra gli oltre cinquecento invitati ci sono alcuni tra gli uomini piu' potenti dell'economia cinese. Il messaggio che emerge e' chiaro e immediato: 'Tanto piu' sono ricco, tanto piu' devo donare'. Il rito che domina l'asta prevede il passaggio dell'acquirente sul palco per ricevere l'oggetto acquistato e mostrare alla platea la sua forza patrimoniale. Si stima che siano stati donati circa 40 milioni di yuan (circa 4,8 milioni di euro) solo in quell'occasione, che vanno a sommarsi ai ricavi generati dagli innumerevoli eventi di beneficienza che durante tutto l'arco dell'anno si svolgono in Cina. Non esiste, infatti, una mappatura chiara di quanto venga devoluto ogni anno per beneficenza ma e' chiaro che la maggior parte delle attivita' benefiche vengono organizzate a Pechino, Shanghai e Guangzhou, citta' che vantano la maggior concentrazione di dei miliardari nel Paese. Poco importa la destinazione delle offerte, purche' la beneficenza sia sponsorizzata da 'celebrities' locali e che l'evento abbia una risonanza a livello nazionale. Questi forti segnali di benessere economico in Cina, si registrano proprio mentre un'Europa in forte difficolta' lotta per mantenersi unita intorno all'euro. Dall'altra parte del mondo, nel Paese del Dragone, si guarda a tutto cio' con attenzione e timore ma anche con speranza, affinche' i volumi di export europei possano presto tornare tonici per sostenere la crescita del PIL cinese. Di certo, i cinesi non restano soltanto a guardare, ma nell'attesa cercano di mantenere forte la propria economia interna. E i piu' ricchi tra loro partecipano agli eventi charity, e possono permettersi persino di pagare una cifra pari a 3 milioni di yuan (circa 360 mila euro) soltanto per cantare o ballare accanto ad una delle famose 'celebrities' locali.

* Osservatorio Asia

Pubblicazioni

Alberto Forchielli e Romeo Orlandi
“Quaderni dalla Cina (e non solo)”
Publisher: KKIEN Publ. Int
Price € 2,49
 

Ultimo Video



Asia: Le Nuove Sfide dopo Congressi ed Elezioni - 9° Convegno Annuale di Osservatorio Asia

Informazioni Utili

Via Emilia, 34
40026 Imola (BO)
Italy
Privacy e Cookies
+39 0542 31977
+39 0542 067524 (Fax)
Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Tweets Recenti

Contattaci