Utilizziamo i cookie per essere sicuri che tu possa avere la migliore esperienza sul nostro sito

Se continui a navigare senza cambiare queste impostazioni, acconsenti. Per saperne di piu'

Approvo

Osservatorio Asia è un organismo nato da uno stretto rapporto di collaborazione tra esponenti del mondo imprenditoriale ed accademico per analizzare con continuità i rapporti economici tra l’Italia e l’Asia Orientale.

Obiettivo di Osservatorio Asia è quello di stimolare gli imprenditori italiani ad acquisire una maggiore consapevolezza dei mercati asiatici.

Osservatorio Asia promuove varie attività (convegni, seminari, ricerche, corsi di formazione, progetti editoriali) al fine di fornire un concreto sostegno all’internazionalizzazione delle aziende italiane. Coltiva con ambizione il suo motto “La conoscenza è un fattore di successo”. Opera attraverso la guida di un Comitato Scientifico. www.osservatorioasia.com

 

Ricerche e pubblicazioni

  • 2006, Romeo Orlandi, Giorgio Prodi, “A volte producono. Le aziende italiane in Cina”,Il Mulino

  • 2007, “Cina. La conoscenza è un fattore di successo”, a cura di Romeo Orlandi, in collaborazione con l’Arel, Il Mulino

  • 2008, “Orlandi, Lipparini, Polvani, Tunioli, “La tutela della proprietà industriale in Cina. Una strategia per le aziende italiane”, Il Mulino

  • 2009, a cura di Romeo Orlandi, “L’elefante sul trampolino. L’India tra I grandi della terra”, in collaborazione con l’ Arel, Il Mulino

  • 2009, a cura di Sauro Mezzetti e Giorgio Prodi, “Produrre nella terra dei servizi. Le aziende italiane in India”, Il Mulino

  • 2010, a cura di Romeo Orlandi, “Oltre Guerra e Pace. Il Vietnam nel terzo millennio”, in collaborazione con l’Arel, il Mulino

  • 2011, Paolo Barbieri, Lelio Gavazza, Giorgio Prodi, “Supply Chain/China Management”, Il Mulino

  • 2011, Alberto Forchielli, “Un anno da Shanghai”, IlSole24 Ore Radiocor

  • 2011, Romeo Orlandi, “Un anno da Mumbai”, IlSole24Ore Radiocor

  • 2012, Romeo Orlandi, “Indonesia. Passaggio a Sud-Est”, in collaborazione con l’Arel, il Mulino

 

 

Ricerche

  • 2005, Le aziende italiane in Cina

  • 2006, Il sistema moda in Cina. Strategie di ingresso e di distribuzione per le aziende italiane

  • 2007, Settore delle piastrelle di ceramica: caratteristiche e competitività del Sistema Cina e nuovi equilibri per l’industria italiana.

  • 2007, Opportunità nel settore della logistica in Cina

  • 2007, La proprietà industriale in Cina per le aziende italiane

  • 2008, Le aziende italiane in India

  • 2010, La supply chain in Cina per le aziende italiane

 

 

Convegno annuale di Osservatorio Asia

Il Convegno annuale di Osservatorio Asia si svolge a Novembre. Dal 2004 rappresenta un appuntamento da non mancare per le aziende, le istituzioni, la stampa, gli addetti che cercano nuovi stimoli intellettuali ed operativi verso i paesi dell’Estremo Oriente.

2004, Bologna, “Cina. Alcuni ce l’hanno fatta”. L’emersione della Cina nello scacchiere internazionale. Speranze, difficoltà per le aziende italiane. Selezione e successo di quelli più intraprendenti e strutturate

2005, Bologna, Imola, Forlì, “India e Cina. La diversità come opportunità”.I due giganti asiatici riprendono il loro posto nella storia, con ingombro ma anche dischiudendo molte possibilità per le aziende italiane. Dalle variabili macroeconomiche alla microeconomia delle scelta aziendali

2006, Treviso, “Investire in Asia”.Le immense capacità produttive dei paesi estremo orientali vanno utilizzate con sapienza dalle aziende italiane. Gli investimenti produttivi determinano riduzione dei costi e possibilità di conquista dei mercati locali

2007, Torino, “China meets Italy”.La Cina fuori dal proprio guscio, tesa a diversificare il suo ruolo di fabbrica del mondo. L’ineludibilità dei suoi investimenti all’estero è un’occasione di crescita per l’Italia.

2008, Milano, “L’Asia oltre il Pil. Le aziende oltre l’export”. L’Asia Orientale scala le classifiche economiche, aggiungendo qualità alla sua poderosa macchina di produzione. Le aziende italiane devono immaginare di conseguenza altre strategie oltre le esportazioni

2009, Milano, “L’Asia oltre la crisi: merci, capitali, idee”. L’Asia Orientale, in particolare la Cina, esce per prima dalla crisi e sembra trascinare la ripresa mondiale. I nuovi assetti internazionali non sono guidati solo dall’economia (merci e capitali), ma anche dall’affermarsi di un nuovo softpower di stampo asiatico

2010, Milano,“Finanza e Mercati in Asia”. Il tragitto dei capitali verso l’Asia ripercorre quello della produzione, dell’export, dei consumi. La finanza è un’arma aggiuntiva nell’arsenale asiatico. Conoscere i nuovi assetti è essenziale per trarre vantaggio da questo cambiamento epocale

2011, Milano, “Terra e acqua. La risposta asiatica alla scarsità”. La manifattura, sempre più trasferita in Oriente, richiede materie prime ed energia. L’Asia rappresenta contemporaneamente un problema ed una soluzione, perché gli investimenti pubblici e privati intendono coniugare valore economico e compatibilità sociale.

2012, Milano, “Asia: le nuove sfide dopo congressi ed elezioni”. Il 2012 è un anno di cambi e conferme istituzionali, in Europa, Cina, Stati Uniti. La crisi impone ai paesi la trattativa, ma riduce i margini di intervento. Anche se gli scenari cambiano, rimangono costanti sia la necessità di soluzioni negoziali, sia le opportunità per le aziende.

 

 

Altri Convegni

25 maggio 2010, Roma, “L’identità della Cina contemporanea” con la Fondazione Italiani Europei

10 Marzo 2011, Roma, “L’identità della Cina contemporanea. Economia e globalizzazione”, con la Fondazione Italiani Europei

30 Maggio 2011, Roma, “L’identità della Cina contemporanea. La politica”, con la Fondazione Italiani Europei

29 Febbraio 2012, Roma Villa Madama, “Japan one year after the disaster. Dignity, reconstruction, future, knowledge”, con l’Ambasciata del Giappone, in collaborazione con il Ministero degli Esteri

 

 

Relatori

Sono stati relatori ai Convegni organizzati da Osservatorio Asia prestigiosi esponenti di aziende, istituzioni, organismi internazionali.

  • Roberto Colaninno, Piaggio

  • Paolo Zegna, Ermenegildo Zegna

  • Francesco Merloni, Ariston

  • Pasquale Pistorio, Confindustria

  • Gian Maria Gros Pietro, Atlantia

  • Pietro Modiano, Intesa Sanpaolo

  • Eugenio Emiliani, Sacmi

  • Stefano Beraldo, Coin

  • Roberto Tunioli, Datalogic

  • Luo Hong Bo, Cass

  • Toshiya Masuoka, Sergio Pimenta, Wolfgang Bertelsmeier, Michael Ipson, Marta Muller Guicciardini, Manuel Rosini, Ifc, Worls Bank

  • Ong Ken Yong, Secretary General of Asean

  • Rughiv Khemani, World Bank, Washington

  • Akshay R. Rao, University of Minnesota

  • Vasco Errani, Presidente Regione Emilia Romagna

  • Mercedes Bresso, Presidente Regione Piemonte

  • Zhu Xin Qiang, Assistant Governor Exim Bank

  • Fan Xun, Deputy Director General, Inv.t Banking Dpt, CDB, China Development Bank

  • Enrico Letta, ex Ministro dell’Industria e Sottosegretario alla Presidenza del Consiglio

  • Romano Prodi, ex Presidente del Consiglio ed ex Presidente della Commissione Europea

  • Zhan Chunxin, Presidente Changsha Zoomlion, Cina

  • Giorgio Squinzi, Presidente Mapei

  • Hemant Luthra, Presidente Systech, Mahindra Group, India

  • Stefania Craxi, Sottesegretario agli Affari Esteri

  • Pietro Modiano, Presidente Nomisma

  • Alberto Vacchi, Presidente Ima Spa

  • Ge Qi, Presidente Diligence Capital, ex Consulente Governo cinese

  • Roberto Menia, Sottosegretario del Ministero dell’Ambiente

  • Massimo D’Alema, ex Presidente del Consiglio

  • Giuliano Amato, ex presidente del Consiglio

  • Xingyuan Feng, professore di economia, Rural Development Institute, Chinese Academy of Social Sciences, Pechino

  • James Mc Gregor, economista, sinologo, giornalista e scrittore

  • Sun Jiazheng,, vicepresidente della Conferenza Consultiva Politica del Popolo Cinese

  • Paolo De Castro, Presidente della Commissione Agricoltura del Parlamento Europeo, Bruxelles

  • He Jia, professore di Finanza alla Chinese University, Hong Kong

  • Takatoshi Ito, professore di Economia, University of Tokyo

  • Atsushi Sunami, professore di Science and Technology, Institute for Policy Studies, Tokyo

  • Giampiero Massolo, Segretario Generale del Ministero degli Esteri

Pubblicazioni

Alberto Forchielli e Romeo Orlandi
“Quaderni dalla Cina (e non solo)”
Publisher: KKIEN Publ. Int
Price € 2,49
 

Ultimo Video



Asia: Le Nuove Sfide dopo Congressi ed Elezioni - 9° Convegno Annuale di Osservatorio Asia

Informazioni Utili

Via Emilia, 34
40026 Imola (BO)
Italy
Privacy e Cookies
+39 0542 31977
+39 0542 067524 (Fax)
Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Tweets Recenti

Contattaci