Utilizziamo i cookie per essere sicuri che tu possa avere la migliore esperienza sul nostro sito

Se continui a navigare senza cambiare queste impostazioni, acconsenti. Per saperne di piu'

Approvo

10° CONVEGNO ANNUALE di OSSERVATORIO ASIA

Save the date
Giovedì 14 Novembre 2013
Ore 14 - 18
Milano - Palazzo Turati
Via Meravigli, 9/b
Promos - Camera di Commercio di Milano

Il tema del Convegno. 
L’ultimo decennio ha confermato la previsione più lungimirante: l’Asia orientale ha conquistato una dimensione economica che ha spinto le sue forze politiche, strategiche, di soft power. Tutti gli indicatori rilevano che l’Asia sta riprendendo la centralità che solo la storia contemporanea le aveva tolto. Nonostante apprezzabili risultati, l’Italia non ha intercettato come avrebbe potuto questo fenomeno epocale. 

Tuttavia nuove opportunità affiorano con costanza, da nuovi mercati, in settori emergenti, in zone arretrate di paesi già oggetto di intervento. Riflettere sugli ultimi 10 anni dell’Italia in Asia e con l’Asia è parallelo al percorso di Osservatorio Asia che celebra proprio nel 2013 il suo decennale.

All’inizio, la nascita di un think tank specializzato in Estremo Oriente sembrava eccentrica o puramente accademica. Il suo percorso ha invece analizzato l’affermazione potente di una parte del mondo che sta riconquistando il proprio posto nella storia.

Osservatorio Asia è ancora testimone di eventi importanti; comprenderne gli esiti è di interesse delle imprese italiane, degli operatori, della stampa, delle istituzioni. Saranno relatori economisti italiani e internazionali, esperti di politica internazionale, rappresentanti delle istituzioni, delle aziende, dei media

 

Linee guida 

La sterilità del dilemma se l’Asia rappresenti una minaccia o un’opportunità ha trovato conferma nell’ultimo decennio.
Il quesito era mal posto, perché delegava la soluzione all’Asia.
In realtà la compiuta emersione del continente contiene in sé gli elementi di una risposta. Se la crescita era inarrestabile, l’equazione poteva essere risolta soltanto spostando l’incognita all’interno dei paesi industrializzati.

Il vero nodo da sciogliere - e dunque il punto nevralgico del Convegno - era la capacità di co-gestire questa ascesa su diversi versanti: politico, economico, di immagine. Alcuni paesi ne hanno tratto vantaggio, basti pensare alla Germania, altri ne sono stati fortemente penalizzati.
L’Italia si è trovata in una posizione intermedia ma non equidistante. La scarsa fertilità dei rapporti prevale sui risultati, pur importanti, ottenuti dalle aziende e dal paese. I motivi sono complessi e attengono all’incrocio tra i versanti aziendali, bancari, istituzionali e governativi.
Se l’economia ha trainato in Asia un cambiamento senza precedenti, i suoi effetti si sono estesi ai terreni politici e culturali.

In questi ultimi, l’Italia non segnala conflitti. Trova beneficio inoltre nella coalizione europea, nella mancanza di un passato coloniale, nell’indubbio prestigio che la storia e lo stile di vita del nostro paese ancora emanano. L’interrogativo da porsi è tuttavia se questa situazione si sia mantenuta spontaneamente o se invece si sarebbe potuto costruire di più sulle sue radici. Non è difficile intuire che le risposte possibili saranno utili per definire strategie a favore delle aziende, dell’export e dell’occupazione.

 

Modalità di partecipazione: la partecipazione al Convegno è gratuita, previa registrazione. Gli inviti sono riservati agli operatori economici, alle autorità, agli sponsor del Convegno, ai media.

Per accreditarsi occorre inviare una e-mail di conferma con nome, cognome, azienda/ente di appartenenza, e-mail a: 

Erika Bandini – Segreteria Osservatorio Asia 

Tel. 0542 31977 

Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Pubblicazioni

Alberto Forchielli e Romeo Orlandi
“Quaderni dalla Cina (e non solo)”
Publisher: KKIEN Publ. Int
Price € 2,49
 

Ultimo Video



Asia: Le Nuove Sfide dopo Congressi ed Elezioni - 9° Convegno Annuale di Osservatorio Asia

Informazioni Utili

Via Emilia, 34
40026 Imola (BO)
Italy
Privacy e Cookies
+39 0542 31977
+39 0542 067524 (Fax)
Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Tweets Recenti

Contattaci